BIOGRAFIA

Jan Fabre studia all’Accademia di Belle Arti di Anversa, la sua città natale. Tra il 1976 e il 1980 scrive i suoi primi testi teatrali e realizza le prime performance. Nel 1980 inizia la sua attività come regista. La sua prima pièce è Il teatro scritto con una K è un micio sbronzo. La notorietà internazionale arriva con È teatro com’era da aspettarsi e da prevedere (1982). Da allora Jan Fabre ha creato decine di produzioni con un approccio multidisciplinare (teatro, danza, arti visive) e con il corpo al centro della sua ricerca. Nell’estate del 2005 è stato condirettore del Festival di Avignone. Come artista figurativo ha presentato i propri lavori alle Biennali di Venezia, Istanbul e San Paolo e a Documenta di Kassel. Sue personali sono state allestite tra l’altro allo Stedelijk Museum di Amsterdam, allo Sprengel Museum di Hannover, alla Kunsthalle di Basilea, al MUHKA Museum di Anversa, alla Schirn Kunsthalle di Francoforte, al Louvre di Parigi e alla Biennale di Venezia. Ha appena donato due autoritratti in bronzo alla Galleria degli Uffizi di Firenze.

DOWNLOAD

Scarica l'articolo Scarica la rivista completa