BIOGRAFIA

Annamaria Sapienza insegna Storia del Teatro e dello Spettacolo e Teatro di Animazione presso l’Università degli Studi di Salerno. È autrice di La tecnologia nella sperimentazione teatrale degli anni Ottanta: tre esempi (Napoli, Giannini, 1992); La parodia dell’opera lirica a Napoli nell’Ottocento (Napoli, Guida, 1998); Bibliografia critica di Achille Mango (Grottaminarda, DeltaTre, 2004); Il segno e il suono. La gatta Cenerentola di Roberto De Simone (Napoli, Guida, 2006). Per la Liguori ha curato (con Rosa Giulio e Donato Salvatore) il volume Macramè. Studi sulla letteratura e le arti (2010), in cui ha pubblicato Teatro del testo e teatro dell’attore a Napoli negli anni Cinquanta e Majakovskij; e (con Alfonso Amendola) Vladimir Majakovskij. Visione ed eversione di un’opera totale (2012), dove ha pubblicato Majakovskij e il teatro. Dal balagan a Mejerchol’d. asapienza@unisa.it

Renato Carpentieri, attore, autore, regista, svolge a Napoli attività di organizzazione e promozione culturale, teatrale e cinematografica tra gli anni Sessanta e Settanta, partecipando a seminari con il Living Theatre e collaborando a riviste di poesia («Uomini e Idee» e «Continuum»). Dal 1975 si dedica al teatro: socio fondatore del Teatro dei Mutamenti, è autore di numerosi testi e adattamenti. Si ricordano tra gli altri Berlindada (1978), Negli spazi oltre la luna (1983), Resurrezione (1989), L’acquisto dell’ottone, (1990), Ciuccio Pulcinella ovvero Pulcinella e l’imperatore (1991), Molto rumore per nulla (1994). Dal 1995 é direttore artistico di Libera Scena Ensemble con la quale produce tredici edizioni della rassegna Museum, laboratori e spettacoli quali La nascita del teatro (1997) e Don Fausto (1997). Con il Teatro Stabile di Napoli produce due cicli su Pulcinella (dal 2004 al 2006) e La Tabernaria (2005). Al lavoro teatrale unisce l’esperienza della recitazione televisive e cinematografica, partecipando a diverse produzione tra cui  Porte aperte di Gianni Amelio, Puerto Escondido di Gabriele Salvatores, Caro diario di Nanni Moretti, Noi credevamo di Mario Martone.

DOWNLOAD

Scarica l'articolo Scarica la rivista completa