Scheda n. 20

Autore Andrei, Vincenzo
Titolo Attori italiani da Gustavo Modena a Ermete Novelli e alla Duse
Luogo di Pubblicazione Firenze
Anno 1899
Editore Tipografia Elzeviriana
Edizione I
Numero di Pagine in-16, 320
Paese di Pubblicazione ITA
Lingua di Pubblicazione ITA
Note

TITOLO COMPLETO: Attori italiani da Gustavo Modena a Ermete Novelli e alla Duse. Studio critico di Vincenzo Andrei.

Il testo – dopo una dedica a Tommaso Salvini e cinque lettere indirizzate allo stesso Andrei da Ernesto Rossi, Giacinta Pezzana, Giuseppe Giacosa, Enrico Salvadori e Alamanno Morelli – si apre con un profilo di Gustavo Modena di cui Andrei esalta le doti attoriali, accostandolo a Roscio, Garrick e Talma, e, parallelamente, ricostruisce la vicenda. Seguono alcuni cenni storici relativi al componimento tragico e comico; viene quindi analizzata l'influenza della musica sull'artista drammatico.
Nella sua ricostruzione della vicenda di Modena, Andrei si concentra sull'analisi del Saul e del Luigi XI nell'interpretazione del grande attore. Si sofferma, quindi, sul modo di pronunciare i versi del Modena il quale riteneva che la musicalità doveva essere il mezzo e non il fine della declamazione. Riporta poi alcuni pareri diversi in rapporto alla declamazione.
Si parla quindi della voce osservando come, sulla scia dell'esempio del Modena, le intonazioni possono esprimere determinati moti provati dall'attore. Portando degli esempi concreti (Salvini, Ristori, Rossi) Andrei distingue poi tra voce di testa, di petto e di gola.
L'autore prosegue parlando del soliloquio: in più di un'occasione, all'interno del testo, si sofferma sulla necessità di unire intuizione e interpretazione. Distingue anzi gli attori in due categorie: quelli che immaginano e quelli che interpretano, evidenziando i difetti dei primi e sottolineando la maggiore efficacia interpretativa dei secondi. Vengono portati diversi esempi (Salvini, Modena, Morelli).
Si parla poi delle scuole di recitazione. L'Andrei si chiede se gli attori convenzionali e gli attori che immaginano possano essere maestri di recitazione, analizzando i vantaggi e gli svantaggi dell'imitare interpreti celebri.
Gli ultimi cinque capitoli sono dedicati ad attori come Ernesto Rossi, Tommaso Salvini, Adelaide Ristori, Eleonora Duse, Ermete Zacconi, Ermete Novelli (anche con rifermenti ad alcune delle loro interpretazioni).


 

< < Torna alla lista delle Schede