Scheda n. 13

Autore Aubignac, François Hédelin; abbé d'
Titolo La Pratique du Theatre
Luogo di Pubblicazione Paris
Anno 1657
Editore Antoine de Sommaville
Edizione I
Numero di Pagine in-4, 514
Paese di Pubblicazione FRA
Lingua di Pubblicazione FRE
Note

TITOLO COMPLETO: La Pratique du Theatre. Oeuvre Tres-Necessaire A tous ceux qui veulent s'appliquer à la Composition des Poëmes Dramatiques, qui font profession de les Reciter en public, ou qui prennent plaisir d'en voir les Representations.
Testo online: GALLICA

La prima edizione è apparsa a Parigi nel 1657. Alcuni esemplari riportano la data del 1669, con la sola modifica del frontespizio. Rispetto all'edizione del 1657 è aggiunto al titolo "Par Monsieur Hedelin, Abbé d'Aubignac" ed è riportato come editore Denys Thierry.
Testo online: GOOGLE LIBRI

L'opera, commissionata da Richelieu, riguarda prevalentemente la composizione drammatica del testo, ma non trascura la scenografia e contiene diverse importanti osservazioni sulla recitazione. D'Aubignac sostiene che l'azione drammatica debba avere credibilità ("vraisemblance") perché lo spettatore possa goderne con profitto, sebbene l'attore debba recitare come se fosse solo e indipendentemente dal fatto di venire osservato. La rappresentazione comprende gli attori, le scene e gli spettatori stessi e deve servire il dramma. Perché ciò accada, d'Aubignac invita l'interprete a scaldarsi i muscoli del corpo e del volto, così da assumere al meglio le posture necessarie a esprimere le emozioni del personaggio, e non fungere da semplice oratore: il dramma è azione, non lettura. Mentre infatti l'abilità dell'oratore consiste nell'esaltare, con la voce e il gesto, il potere evocativo della parola al fine di sollecitare l'immaginazione degli astanti, il compito dell'attore consiste nel dar vita, sulla scena, attraverso espressioni e gesti appropriati, ad un personaggio colto in azione nel corso di una vicenda immaginaria. In tal modo d'Aubignac indica, per primo, la differenza specifica tra recitazione e oratoria.

EDIZIONI SUCCESSIVE:
D'Aubignac preparò una seconda edizione e l'esemplare su cui sono riportate le aggiunte e le correzioni si trova alla Bibliothèque Nationale di Parigi (Rés. Y. 33).

Seconda edizione: Amsterdam, Chez Jean Frederic Bernard, 1715. La Pratique du Theatre occupa il primo dei tre tomi pubblicati da Frédéric Bernard (il secondo contiene Le Discours de Menage, sur la Troisième Comédie de Terence e il terzo Terence Justifié Ou deux Dissertations sur l'Art du Théâtre). Trattasi di una ristampa del testo di cui viene modernizzata sensibilmente l'ortografia ma che presenta numerosi errori e che non tiene affatto conto della versione con le aggiunte e le correzioni dell'autore.
Testo online: INTERNET ARCHIVE

EDIZIONI RECENTI:
Ristampa della prima edizione: La Pratique du Théâtre. Nouvelle édition avec des corrections inédites de l'auteur, une préface et des notes par Pierre Martino, Alger, Jules Carbonel; Paris, Edouard Champion, 1927; Genève, Slatkine reprints, 1996.

Ristampa dell'edizione del 1715: La Pratique du Théâtre und andere Schriften zur 'Doctrine classique' par François Hédelin Abbé d'Aubignac; nachdruck der dreibändigen Ausgabe Amsterdam 1715 mit einer einleiten Abhandlung von Hans-Jörg Neuschäfer, München, W. Fink, 1971; Genève, Slatkine Reprints, 1971. Riproduce il testo francese nell'edizione di Amsterdam del 1715 con introduzione e note in tedesco.

La Pratique du Théâtre, a cura di Hélène Baby, Paris, H. Champion, 2001.

TRADUZIONI:
Inglese: The Whole Art of the Stage, London, Printed for the Author, and sold by William Cadman, 1684 (vedi).

Tedesco: Gründlicher Unterricht von Ausübung der theatralischen Dichtkunst. Aus dem Französischen übersetztet durch Wolf Balthasar Adolph von Steinwehr, Hamburg, C. König, 1737 (vedi).

File pdf La pratique du theatre - 1657

 

< < Torna alla lista delle Schede